Torino Ora

playstore

44032521_1632929313478768_7569935238508314624_n.jpg

Mirtilli rossi: le super bacche del benessere

In natura esistono frutti dalle proprietà davvero interessanti e capaci di aiutare il corpo a stare meglio. Questo è sicuramente il caso dei mirtilli rossi, conosciuti anche come cranberry. Queste piccole bacche rosse hanno origini antichissime: i nativi americani lo usavano per le sue proprietà nutritive e medicali preziose per curare infezioni alle vie urinarie e problemi respiratori. I marinai, invece, lo impiegavano per la prevenzione dello scorbuto, grazie al suo contenuto di vitamina C. I suoi frutti sono molto saporiti e generalmente vengono utilizzati per la preparazione di ottime marmellate. Questo è considerato dagli esperti un alimento sano e curativo. Il mirtillo rosso viene spesso utilizzato nella composizione di diversi integratori alimentari con indicazioni per favorire la corretta funzionalità delle vie urinarie e per prevenirne eventuali infezioni batteriche. Il cranberry è largamente impiegato in fitoterapia per prevenire le infezioni del tratto urinario, è anche considerato un ottimo antiossidante.


Ma per quale motivo il cranberry è così benefico? Il mirtillo rosso presenta un elevato contenuto vitaminico (vitamina C, E), di fibre, flavonoidi e soprattutto di proatocianidine, polifenoli dall’alto potere antiossidante. Per questi motivi viene impiegato (fresco, secco, in tintura) per la cura di differenti disturbi. Vediamo, quindi, tutte le proprietà del mirtillo rosso, in modo da capire per quali ragioni dovremmo inserirlo nella nostra dieta quotidiana.


-Cistite e infezioni alle vie urinarie. Il mirtillo rosso è particolarmente indicato quando si avverte dolore o anche lieve fastidio durante la minzione. Le infezioni urinarie si verificano quando l’esistenza di determinati microrganismi del tratto urinario supera la quantità normale per il nostro organismo. Il mirtillo rosso è un valido aiuto per prevenire e alleviare questi disturbi: esso contiene infatti proantocianidine, che inibiscono la capacità del batterio di attecchire sulla vescica. Bere succo di mirtillo può contribuire al rallentamento della riproduzione batterica.
Inoltre, il mirtillo rende le urine più acide, creando quindi un ambiente più inadatto alla vita batterica.


-Sistema circolatorio. I flavonoidi nei mirtilli possono contribuire a ridurre il rischio di problemi cardiaci migliorando la salute del cuore; essi possono diminuire le probabilità di sviluppare l’aterosclerosi, che è una condizione che limita il flusso arterioso con l’accumulo di placche: la mancanza di ossigeno nelle arterie può provocare infatti infarto e ictus.


-Pochi zuccheri. Rispetto agli altri succhi di frutta, quello ai mirtilli è meno dolce ed è più facile trovare al supermercato come succo 100% puro senza zuccheri aggiunti anche per scopi dietetici. Bere un bicchere di succo di mirtillo a colazione è un modo eccellente di iniziare la giornata: è una vera e propria spinta antiossidante con pochissimi zuccheri.


-Aiuta la digestione. I mirtilli sono ricchi di fibre, che aiutano la digestione e rendono stomaco e intestino più felici. Perché i mirtilli siano davvero efficaci in questo è necessario però mangiare la bacca per intero oppure fare un bel frullato di mirtillo e altra frutta!
Rafforza il sistema immunitario. Un bicchiere di succo di mirtillo al giorno contrasta l’insorgenza di raffreddori ed influenze.
Tutto grazie a polifenoli. Questi antiossidanti proteggono il nostro corpo contro i radicali liberi. I mirtilli sono noti per avere un concentrato maggiore di antiossidanti rispetto ad altri frutti.


-Denti. Benché il succo di mirtillo sia acido, e quindi, come molti succhi di frutta, non proprio salutari per lo smalto dentale, esso è anche un grande alleato della salute orale. Le proantocianidine oltre a prevenire le infezioni del tratto urinario, inibendo la crescita dei batteri: possono avere un effetto benefico anche per i denti prevenendo la carie.


-In gravidanza. La vitamina C e la vitamina E possono aiutare a prevenire la pre-eclampsia, una condizione che, associata con alta pressione sanguigna e aumento di proteine nelle urine di una donna incinta, può causare parto prematuro.


-Antiossidante. La vitamina C, si sa, è un potente antiossidante, neutralizza i radicali liberi, rafforza il sistema immunitario, contribuisce alla produzione di collagene.

Se avete la pelle delicata, reattiva e con dei rossori specifici come le couperose, i mirtilli rossi sono assolutamente ideali per intervenire naturalmente: i mirtilli rossi hanno proprietà rinfrescanti, astringenti, toniche, e diuretiche e contengono numerosi principi attivi, fra cui le vitamine A e C, l’acido citrico e quello malico, la mirtillina, fosforo, calcio, manganese. L’azione di queste vitamine è apprezzabile soprattutto per quanto riguarda i problemi legati ai capillari (ne rinforza infatti le pareti). Ecco perché in caso di couperose vengono prescritte dagli specialisti, creme a base di mirtilli.

E in cucina?

Oltre ai muesli da mangiare a colazione, i mirtilli rossi vengono spesso utilizzati in cucina grazie alla loro versatilità; molto diffusi in diverse preparazioni soprattutto nel nord europa dove vengono serviti in salsa come contorno a carni bianche e di maiale, si possono assumere in diversi modi come: marmellata, succo, nel risotto, nell’impasto di muffin o torte soffici, come snack da sgranocchiare essiccati come spuntino.

Cronaca

Terrorista bloccato per cinque anni

Sport

Il Politecnico raggiunge un record mondiale

Politica

Nuovo testo sulle pensioni d'oro

Salute

vegano

Dieta Vegana: pregi e difetti

Ultime news

Più letti

Giovedì, 04 Ottobre 2018
“La commedia delle tre dracme”
Giovedì, 04 Ottobre 2018
British Irish Film Fest 2018
Giovedì, 27 Settembre 2018
Torino sotterranea

CONDIZIONI GENERALI

  • Informazione
  • Pubblicità
  • Collabora
  • Privacy
  • FAQ
  • Contatti
  • segui@torinora.it

LE VOSTRE SEGNALAZIONI

PER LA TUA PUBBLICITA'

  • Per la tua pubblicità
  • Registrati

LE DIGITAL APPS

SOCIAL NETWORK

Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk